Charles Eames

Diventato uno dei più grandi designer di questo secolo, Eames pensava la sua architettura in termini di struttura, come anch'egli amava dire.
Studiò architettura ma si impegnò anche nel campo del design fino ad arrivare al cinema.
Alla Cranbrook Academy nel Michigan incontrò Ray Kaiser, che sposò nel 1941. Nello stesso anno si trasferì a Santa Monica in California dove progettò due case in prefabbricato, la sua e quella del regista Billy Wilder, che si mostrarono subito come esempi rivoluzionari.
Nel 1940 Charles e Ray si trasferirono a Los Angeles, dove Charles lavorò come scenografo negli studi della Metro Goldwyn-Mayer.
Insieme sperimentarono le tecniche per lo stampaggio del compensato: erano i lavori preliminari dei primi grandi successi nel settore dei mobili che gli permisero in seguito di vincere un premio per la realizzazione di una sedia in compensato curvato. Si ricorda anche la mostra che tenne al Museum of Modern Art, dove presentò un'infinità di schizzi e disegni uniti a successivi prototipi in scala reale per capirne il grado di confort.
Parte importantissima ebbe la moglie Ray nei suoi lavori, tra i quali anche la produzione di alcuni documentari che trattavano i più svariati temi, tra i quali gli animali, i giocattoli e l'architettura barocca.