René Herbst

"L'homme d'acier" l'uomo d'acciaio, come veniva chiamato negli anni Venti, più per i suoi nervi d'acciaio che per il suo uso di questo metallo nell'arredo, avviò la sua sperimentazione con questo nuovo materiale nella costruzione di mobili in Francia. Si formò principalmente a Londra ed in seguito viaggi di studio lo portarono in Russia e in Italia. Partecipò al Salon d'Automne per la prima volta nel 1921.
Il suo passaggio dalla prima fase artistica più classica alla fase Art Decò, si denota dalle decorazioni nei bassorilievi della sala da pranzo che presentò al "Salon des Artistes Decorateurs" nel 1924, e i primi mobili in tubo d'acciaio nichelato che produsse l'anno successivo. Fu uno dei principali fondatori della UAM, Union des Artistes Modernes, costituitasi in Francia nel 1930, per la quale organizzò varie mostre fra cui "le Formes Utiles" negli anni '40.
Tra i lavori più importanti si ricorda l'arredo per la Begum Aga Khan dove poté realizzare senza compromessi ciò che intendeva per qualità.