Flos

Flos

FLOS. 1960
Un'idea luminosa
Flos, che significa "fiore" in latino, ha come origine un pensiero luminoso: l'idea di far nascere da una lampadina oggetti adatti a cambiare il modo di abitare, non solo degli italiani.
Così all'inizio degli anni '60 un certo signor Gavina, con il piccolo produttore di Merano Eisenkeil, si mette in testa - dopo aver creato molti nuovi mobili (con Achille e Pier Giacomo Castiglioni, Afra e Tobia Scarpa e altri maestri del design) - che è arrivato anche il momento di creare nuove lampade. Così i Castiglioni e gli Scarpa, con la tecnica del cocoon, ideata in USA e sperimentata da Eisenkeil, iniziano a realizzare lampade come la Taraxacum o la Fantasma.
A queste prime lampade ne seguono molte altre, bellissime e sorprendenti: così già dalla sua preistoria Flos (Fiore, in latino, nome che sceglie per lei Pier Giacomo Castiglioni) si ritrova a reinventare l'idea di illuminazione artificiale.

FLOS. 1960 .A bright idea

Flos, which means "flower" in Latin, originates from a luminous thought: the idea of creating objects suitable for changing the way of living, not only for Italians, from a light bulb.

So at the beginning of the 60s a certain Mr. Gavina, with the small producer from Merano Eisenkeil, took the lead - after having created many new furniture (with Achille and Pier Giacomo Castiglioni, Afra and Tobia Scarpa and other masters of design) - that the time has also come to create new lamps. Thus the Castiglioni and the Scarpas, with the cocoon technique, conceived in the USA and tested by Eisenkeil, begin to create lamps such as the Taraxacum or the Fantasma.

These first lamps were followed by many others, beautiful and surprising: so already from its prehistory Flos (Fiore, in Latin, the name chosen for her by Pier Giacomo Castiglioni) found herself reinventing the idea of artificial lighting.